Categorie
Archivio articoli

Buona Domenica a tutti :)

Per voi un estratto di Hidden World 😉

1

Elettra

Finalmente è finita un’altra giornata di lezioni, tiro un sospiro di sollievo mentre mi avvio verso l’uscita, spingo le grandi porte a battente dell’università e faccio uno sforzo disumano per aprirle, mi sento nervosa, sono stanchissima. L’umore poi non migliora vedendo il cielo grigio, cupo, che mi attende all’esterno, bensì al pensiero della pioggia rabbrividisco. La notte poi dormo pochissimo, causa di quegli strani sogni, così non riesco a tenere il ritmo sia nello studio, sia nel lavoro al bar del campus, sono davvero esausta. Mi desto dai miei pensieri solo quando in lontananza lo vedo ancora, è sempre lui, fermo al solito posto che attende l’orario d’uscita. Intanto Bob, un amico di corso mi raggiunge e vedendomi intenta nel fissare il ragazzo sconosciuto mi dà uno scossone per richiamarmi alla realtà, è un bravo ragazzo ma delle volte diventa quasi asfissiante, un amico certo ma asfissiante.

«Eli…Eli! Mi stai ascoltando?»

«Come? Sì,certo Bob,scusa! Ma…lo hai visto anche tu?»

«Chi? Eli…insomma chi dovrei vedere»

«Il ragazzo col cappuccio, è lì ogni giorno, aspetta appoggiato di spalle al muretto finchè non finiscono le lezioni, si gira giusto per vedermi uscire poi va via, più volte ho provato a fermarlo per chiedergli cosa volesse ma girato l’angolo sparisce»

«Scusa Eli come fai ad essere certa che sia lì per te, non perchè io voglia sminuire la tua bellezza ma a quest’ora escono tante persone dal campus, cioè magari è solo un caso!»

«Forse hai ragione tu, ultimamente i sogni stanno condizionando fin troppo la mia vita» eppure…continuo a pensare tra me e me non so come spiegarlo ma sento la connessione che c’è tra di noi, pur non avendo mai visto da vicino il suo viso, dovrebbe spaventarmi, invece mi incuriosisce, forse ha ragione Bob sto davvero perdendo il senso della ragione.

«Elettra ascoltami! hai bisogno di uscire,troppo studio, non ti si vede in giro da mesi, se non ti vedessi a lezione penserei al suicidio,usciamo insieme?» Oh no! Ci siamo, lo sapevo che tutte quelle attenzioni non potevano essere solo gentilezza, ma no! No grazie! Sì Bob è carino,alto,capelli biondi,occhi azzurri,fisico palestrato ma proprio non fa per me,così dopo due lunghi minuti imbarazzanti mi decido a rispondere «Bob…no!»

«Perchè no? Cosa altro hai da fare?»

«No Bob! e adesso mi hai fatto anche arrabbiare» dico mettendo le mani sui fianchi, cosa crede che io non abbia altro da fare nella mia vita? Poi finalmente si rassegna «E va bene, ma non mi arrenderò così facilmente»

«Lo so!» dico sfinita e dando un’ultima occhiata al solito muretto,saluto Bob e vado via.

Anche oggi come ogni giorno da mesi ormai, mi dirigo verso il muretto ma girato l’angolo della strada lui non c’è, più passa il tempo più la cosa mi rende nervosa, sento che lui è lì per me.

Continuo a camminare pensando a lui, innervosendomi ancora di più quando sento delle fredde gocce di pioggia bagnarmi viso e capelli, arriverò a casa bagnata fradicia non avendo portato con me l’ombrello quando sono uscita stamane. Intanto la visuale della strada che ho dinanzi diventa sempre meno nitida per via della pioggia battente,ma ad un tratto nonostante tutto scorgo una figura poco distante da me, ferma, sembra quasi mi stia aspettando, così mettendo meglio a fuoco la vista capisco,è lui! È all’ingresso del parco di quartiere, lo vedo entrare, così decido di correre per raggiungerlo, ma nulla… Delusa per non essere riuscita a fermarlo, mi fermo per prendere un po’ di respiro guardando lo specchio d’acqua del piccolo laghetto, anch’esso agitato dalla pioggia scrosciante. Proprio quando mi convinco di essere stata vittima di un’allucinazione sento una voce provenire dalle mie spalle, il cuore va a mille dallo spavento,così mi volto e poco più in là,c’è lui a testa bassa, nascosto dal cappuccio della felpa.

«Scusami!…ti chiedo scusa non era mia intenzione spaventarti,volevo solo conoscerti»dice con voce profonda, rassicurante

«Ok…allora se volevi solo conoscermi perchè scappi?Perchè non mi hai fermata prima?» dico dubbiosa delle sue intenzioni

«E’ difficile!»

«Presentarsi? Già davvero difficile!» dico con una punta di sarcasmo, a questo punto mi sembra di scorgere un sorriso «Quindi? vuoi presentarti oppure restiamo qui sotto la pioggia?» resta ancora in silenzio sembrerebbe stia davvero valutando la possibilità di tirarsi indietro ancora una volta, allora faccio io il primo passo,mi avvicino lentamente,tendo la mano verso di lui e mi presento «Piacere! sono Elettra » lui alza lo sguardo,mette gli occhi nei miei ed ho una strana sensazione di appartenenza,ha gli occhi di un verde rubino,sono ipnotici,prende la mia mano,la stringe ma non troppo e sento una scarica elettrica tra le dita, poi ,finalmente si decide a parlare «Neo»

«Allora Neo sei al campus per?» tentenna…

«Filosofia»

«Ma dai! Io sono al padiglione accanto eppure non ci siamo mai incrociati nei corridoi»

«Già!»

«Di dove sei Neo?Non mi sembra che tu sia di queste parti» tentenna ancora,sospira e non risponde,abbassa la testa «Ok,capisco…a questo punto ti saluto,non mi sembra tu abbia molta voglia di conversare» così gli dò le spalle e faccio per andarmene ma lui mi ferma «Elettra fa attenzione! Ascoltati e capirai» non capisco,cosa significa? Resto immobile cercando di dare un senso alle sue parole e quando mi volto ancora per chiedergli cosa intendesse era già  sparito.

Dopo essere passata dalla mia amica Lilì per comprare l’ennesima tisana rilassante che possa aiutarmi a fare sogni tranquilli, mi avvio verso casa quasi trascinandomi, senza forze, sentendomi fortemente dispiaciuta, avrei voluto di più da quell’incontro, invece…

Nei giorni successivi di Neo nessuna traccia,ho trascorso giorni ad osservare i dintorni,appena potevo davo un occhiata al solito muretto,addirittura ho provato a cercarlo al corso di Filosofia ma nulla è letteralmente sparito,che fosse stato effettivamente il frutto della mia immaginazione? E se così fosse perchè sento la sua mancanza?

Di bees83

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...