Categorie
agosto Consigli di lettura

Cosa state leggendo?

Eccoci… tornando al mio hobby preferito 🙂

Cosa state leggendo?

Uno degli ultimi libri che ho letto è stato quello di Gisella Colombo “INTARSI” un libro autobiografico che racconta la “vita” in tutte le sue sfaccettature ma soprattutto racconta di una grande amicizia, di quanto questa possa essere di vitale importanza, di sostegno nei momenti difficili. Grazie Gisella per l’emozioni che mi hai donato leggendo il tuo romanzo 🙂

https://amzn.to/3QnUchm

In lettura ho un libro che mi ha incuriosita dal titolo “A Volte Ritorno” di Jhon Niven. Racconta di Dio ai giorni nostri che restando sconvolto da quello che accade sulla terra, di come gli uomini stiano rovinando ciò che lui ha creato, decide di mandare Gesù in missione sulla terra per rimettere in ordine il tutto. Riuscirà nel suo intento? Un libro che con la giusta dose di ironia ci fa comprendere come il mondo stia andando nella direzione sbagliata, portandoci a riflettere su quanto a volte un piccolo gesto può cambiare l’evolversi di situazioni e perché no a un gesto alla volta, cambiare il mondo intero.

https://amzn.to/3vMO76i

L’ultimo mio acquisto è stato “L’ ESORDIENTE” di Raul Montanari che conto di leggere nelle prossime settimane, ve ne parlerò a breve 😉

Adesso tocca a voi! Avete un libro da consigliarmi?

Non esitate a scriverlo nei commenti 🙂

https://amzn.to/3bJdrDj

Categorie
agosto

I Sogni son Desideri

E se è tutto un sogno, che importa. Mi piace e voglio continuare a sognare.

(Luis Sepùlveda)

Buongiorno a tutti

oggi vi saluto con una frase sui sogni.

Dicono che i sogni siano i nostri desideri più nascosti, ma anche le nostre più temibili paure.

Voi per cosa optate?

Credete davvero che ciò che sogniamo sia frutto dei nostri desideri? O forse è solo un insieme di fattori vissuti e non con una cospicua dose di fantasia?

Ad ogni modo una cosa è sicura, è bello sognare! Qualsiasi cosa ci sia dietro, qualsiasi significato abbia, non importa, nessuno potrà mai vietarci di farlo 🙂

E con questo vi auguro una buona e fruttuosa giornata!

Betty Esse

Categorie
agosto Consigli di lettura

Nuova Recensione Quando L’Amore Chiama

Recensione Abime De Livres

Buongiorno a tutti!

Condivido con voi la recensione del Blog Culturale e Letterario Abime De Livres che ringrazio di cuore per aver letto e recensito il mio romanzo “Quando L’Amore Chiama” contenente la trilogia di romanzi rosa Vivi Davvero, Ama Davvero e Ti Odio Davvero…Ma

Un libro da leggere in tranquillità, adatto alle letture estive, anche se l’atmosfera di Vivi Davvero si può gustare a pieno in inverno con una buona tazza di cioccolata calda…

Dal Blog Abime De Livres

Cliccando sul link sottostante potrete leggere l’intera recensione 😉

https://archeomonow.wixsite.com/website/post/quando-l-amore-chiama-trilogia

https://amzn.to/3SxtdSi

Categorie
agosto Archivio articoli

Buon inizio settimana!

Buon Lunedì a tutti!

Buongiorno readers

Quali progetti avete per la vostra settimana?

Siete tipi da taccuino, agenda e calendario? O preferite vivere alla giornata?

Vi starete chiedendo “Che domande sono?” vorrei solo condividere con voi una riflessione che da tempo bazzica per i meandri dei miei neuroni super elettrici 🙂

Personalmente preferisco avere sempre, o quasi sempre tutto sotto controllo, cerco di prevedere l’imprevedibile, non amo le sorprese? No! Semplicemente non amo le brutte sorprese! Ecco… ho compreso che non tutto possiamo controllare, non tutto si può evitare, quindi sono arrivata alla conclusione che alcune volte fa bene vivere alla giornata, fa bene svegliarsi la mattina e non per forza dover programmare tutto, perché in quel modo l’imprevisto non sarà più tale, ma sarà solo parte della nostra giornata. Cosa ne pensate?

Un caro saluto

Betty Esse

Categorie
Curiosità rosa Luglio

Oggi si parla d’Amore

Photo by Vidal Balielo Jr. on Pexels.com

Ci sono tanti tipi d’amore, siete d’accordo?

C’è l’amore che si prova nei confronti del partner, l’amore per i figli, l’amore per un amico, l’amore per il proprio cane o come nel mio caso, Pinuccio “Il porcellino d’India” che tra un fascio di sedano e un altro mi manderà all’astrico, e già… perché la carota non va bene, altre verdure anche no, o sedano o non si mangia e con i costi che oggi aumentano di giorno in giorno, non so se mi spiego! Ma questo è un altro argomento e anche se ci sarebbe tanto da dire, oggi mi voglio soffermare su un tipo d’amore diverso, puro, fatto di sangue, ed è quello che si prova per un genitore.

Oggi mi sento una figlia grata, anzi mi correggo, lo sono sempre stata! Si dice che una mamma per un figlio farebbe di tutto ed essendo mamma anche io, non posso che confermare ma posso anche dire che un figlio amato, compreso, aiutato nel momento del bisogno e non, sostenuto anche quando non sa che strada prendere, farebbe altrettanto per la propria mamma e il proprio papà. Penso che il legame figlio/genitore sia un qualcosa di unico, indissolubile, che ti porti dentro, ti riempie il cuore. Succede però, che spesso questo legame viene dato per scontato ma così non è…Anche a un genitore fa piacere sentirsi dire “Ti Amo”. Ecco, io amo i miei genitori, non sono perfetti ma ci sono sempre stati ed io ci sarò sempre per loro e li ringrazio perché se oggi conosco il significato di famiglia è grazie a loro, e se riesco a trasmettere il valore della famiglia anche ai miei figli, è perché loro me lo hanno insegnato. E se ho riconosciuto l’amore della mia vita quando l’ho trovato è solo perché fin da bambina sapevo il significato di coppia, ma non una qualunque coppia, una coppia che nonostante tutte le difficoltà ha sempre trovato forza nell’amore. Quindi…grazie!

Un caro saluto

Betty Esse

Categorie
Archivio articoli Luglio

Il Fiume Continua A Scorrere…

Il fiume continua a scorrere…

Condivido con voi un pensiero tratto dal romanzo di Cassandra Clare “L’Angelo” che in più di un’occasione mi ha aiutata a vedere le cose in maniera diversa, a cambiare prospettiva.

Il fiume continua a scorrere ignaro delle nostre preoccupazioni, dei nostri problemi. Spesso viviamo durante la nostra vita periodi talmente difficili, ostacoli insormontabili pensando che sia la fine del mondo, ci sentiamo piccoli, sfiduciati, ma la realtà è un’altra.

La vita va avanti, le cose cambiano e gli ostacoli si superano. Quindi, arrabbiarsi  e rimuginare è inutile, meglio guardare in prospettiva, con fiducia al futuro, che vogliamo o non vogliamo è lì dietro l’angolo e di sicuro ci riserverà qualcosa di buono.

Voi cosa ne pensate al riguardo? Avete mai riflettuto sul fatto che pur accadendo fatti che sconvolgono del tutto la nostra vita, alla fine questa continui ad andare avanti?

Un caro saluto

Betty Esse

Tessa

“Per questo non ti arrabbi mai con lui?”

Jem

“Bé, questo non lo direi proprio. A volte avrei voglia di strangolarlo”

Tessa

“Come fai a trattenerti?”

Jem

“Vado nel mio posto preferito della città. Rimango a guardare l’acqua e penso alla continuità della vita e a come il fiume seguiti a scorrere, ignaro dei piccoli sconvolgimenti nelle nostre esistenze”

Categorie
Curiosità rosa Giugno

Curiosità Rosa-La costante ricerca della nostra Metà

Curiosità Rosa: Perché sentiamo il costante bisogno di trovare la nostra metà? Perché siamo convinti di non essere completi se da soli?

Fin dai tempi antichi si faceva riferimento all’amore come due metà che si completano. Questo concetto lo ritroviamo anche nel mito dell’amore descritto nel Simposio di Platone, in cui Aristofane spiega come in principio gli uomini erano esseri perfetti e completi, con due teste, quattro mani e quattro gambe uniti da un solo bacino. Zeus poi invidioso della loro perfezione li separò condannandoli alla continua ricerca della loro metà.

In effetti da sempre l’uomo ha avuto la concezione di dover trovare qualcuno con cui condividere la propria esistenza, seppur solo terrena, anche se, negli anni molte cose sono cambiate, spesso infatti ho sentito dire “Sto bene anche da solo o da sola” questo però, è semplicemente a mio parere, un forte senso di emancipazione. Nel senso che, oggi giorno sentiamo il bisogno costante di dimostrare a noi stessi di non aver bisogno di nessuno per essere felici. Personalmente mi reputo una donna emancipata ma con la forte convinzione di aver trovato la parte mancante, quella con cui condividere gioie e dolori. Perché in fondo è quello che ci completa, la condivisione, l’essere caritatevoli, in che modo? Sostenendo il nostro compagno/a nei momenti difficili e viceversa, condividere i nostri pensieri e apprezzare il fatto che l’altro possa arrivare dove noi non riusciamo. Non è una questione di sentirsi o no completi, piuttosto è il desiderio, la voglia di mettere la nostra completezza a disposizione dell’altro, mostrando senza remore che pur sentendoci completi abbiamo anche noi delle debolezze ed è qui che entra in gioco la coppia: saper di poter contare su un’altra persona nei momenti di debolezza, non c’è nulla di male, è solo un modo come un’altro per dire “TI AMO” per dire ”MI FIDO DI TE!”. 

Non siamo in cerca della nostra metà, bensì siamo in cerca di qualcuno con cui condividere la nostra completezza. Questo ci rende felici 🙂

Voi cosa ne pensate al riguardo?

Abbiamo veramente bisogno di qualcuno per sentirci felici?

Un caro saluto

Betty Esse


Ultimi articoli


Categorie
Consigli di lettura Curiosità rosa Giugno

E Parlando D’Amore…

La costante ricerca della nostra metà? ok!

Ma quando proprio non la cerchi e quando meno te lo aspetti ti prende e ti travolge come un fiume in piena?

È così che andrà per Emma?

Resta a voi scoprirlo 😉

Una lettura che vi porterà in viaggio tra i sentieri dell’amore che spesso e volentieri segue strade contorte, ma alla fine…

Un caro saluto

Betty Esse

https://amzn.to/3OusMWt

Categorie
Consigli di lettura Curiosità rosa Giugno

E Parlando D’Amore…

La costante ricerca della nostra metà? ok!

Ma quando proprio non la cerchi e quando meno te lo aspetti ti prende e ti travolge come un fiume in piena?

È così che andrà per Emma?

Resta a voi scoprirlo 😉

Una lettura che vi porterà in viaggio tra i sentieri dell’amore che spesso e volentieri segue strade contorte, ma alla fine…

Un caro saluto

Betty Esse

https://amzn.to/3OusMWt

Categorie
Curiosità rosa Marzo

Curiosità Rosa-La costante ricerca della nostra Metà

Curiosità Rosa: Perché sentiamo il costante bisogno di trovare la nostra metà? Perché siamo convinti di non essere completi se da soli?

Fin dai tempi antichi si faceva riferimento all’amore come due metà che si completano. Questo concetto lo ritroviamo anche nel mito dell’amore descritto nel Simposio di Platone, in cui Aristofane spiega come in principio gli uomini erano esseri perfetti e completi, con due teste, quattro mani e quattro gambe uniti da un solo bacino. Zeus poi invidioso della loro perfezione li separò condannandoli alla continua ricerca della loro metà.

In effetti da sempre l’uomo ha avuto la concezione di dover trovare qualcuno con cui condividere la propria esistenza, seppur solo terrena, anche se, negli anni molte cose sono cambiate, spesso infatti ho sentito dire “Sto bene anche da solo o da sola” questo però, è semplicemente a mio parere, un forte senso di emancipazione. Nel senso che, oggi giorno sentiamo il bisogno costante di dimostrare a noi stessi di non aver bisogno di nessuno per essere felici. Personalmente mi reputo una donna emancipata ma con la forte convinzione di aver trovato la parte mancante, quella con cui condividere gioie e dolori. Perché in fondo è quello che ci completa, la condivisione, l’essere caritatevoli, in che modo? Sostenendo il nostro compagno/a nei momenti difficili e viceversa, condividere i nostri pensieri e apprezzare il fatto che l’altro possa arrivare dove noi non riusciamo. Non è una questione di sentirsi o no completi, piuttosto è il desiderio, la voglia di mettere la nostra completezza a disposizione dell’altro, mostrando senza remore che pur sentendoci completi abbiamo anche noi delle debolezze ed è qui che entra in gioco la coppia: saper di poter contare su un’altra persona nei momenti di debolezza, non c’è nulla di male, è solo un modo come un’altro per dire “TI AMO” per dire ”MI FIDO DI TE!”. 

Non siamo in cerca della nostra metà, bensì siamo in cerca di qualcuno con cui condividere la nostra completezza. Questo ci rende felici 🙂

Voi cosa ne pensate al riguardo?

Abbiamo veramente bisogno di qualcuno per sentirci felici?

Un caro saluto

Betty Esse


Ultimi articoli